AISLA

Dal 1983 AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, si pone come soggetto a tutela delle persone con SLA e delle rispettive famiglie, sostenendo la ricerca scientifica, la formazione del personale sanitario, l’informazione sulla malattia e l'assistenza.

Dona e vinci

AISLA

  • Mensile

  • Singola


€5

al mese

€15

al mese

€25

al mese

€ Altro importo

Parteciperai alle estrazioni ogni mese

Il 100% della tua donazione sosterrà l’organizzazione

Parteciperai automaticamente a tutte le estrazioni mensili

Vedi date

Vinci e scegli il tuo premio

Vedi premi

Disdici quando vuoi

Leggi regolamento

Vuoi fare un regalo unico?

La SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, è una malattia neurodegenerativa rara che colpisce i motoneuroni, le cellule nervose deputate a controllare i muscoli volontari. Comporta una progressiva perdita delle capacità di movimento, di deglutizione, della parola e della respirazione.

La persona, pian piano, diventa prigioniera del proprio corpo.

Con il progredire dei deficit muscolari si assiste, in un tempo variabile, alla graduale perdita dell’autonomia, con profondi cambiamenti nelle attività della vita quotidiana non solo della persona che ne viene colpita, ma dell’intero nucleo familiare.

Le cause della SLA sono ancora sconosciute e non esiste una terapia per guarire da questa malattia.

In Italia si stimano circa 6.000 persone malate. Ogni anno, nel nostro Paese, la malattia colpisce circa 1.500 persone in una fascia d’età che, prevalentemente, è compresa tra i 50 e 70 anni. La sopravvivenza media in assenza di supporti vitali, seppur estremamente variabile, oscilla tra i 2 e i 5 anni. 

AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto di riferimento per la tutela, la cura e l’assistenza delle persone con SLA. Riconosciuta nel 1999 dal Ministero della Sanità sostiene la ricerca scientifica, la formazione del personale sanitario e dei caregivers, l’informazione sulla malattia e l’assistenza alle persone con SLA ed alle loro famiglie. L’impegno quotidiano è far sì che le strutture competenti si occupino in modo adeguato e qualificato delle persone malate e delle loro famiglie. Per farlo, l’Associazione può contare sull’impegno di oltre 2.400 soci, su 64 sedi territoriali presenti in 19 regioni e sulla determinazione di circa 300 volontari.

La SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, è una malattia neurodegenerativa rara che colpisce i motoneuroni, le cellule nervose deputate a controllare i muscoli volontari. Comporta una progressiva perdita delle capacità di movimento, di deglutizione, della parola e della respirazione.

La persona, pian piano, diventa prigioniera del proprio corpo.

Con il progredire dei deficit muscolari si assiste, in un tempo variabile, alla graduale perdita dell’autonomia, con profondi cambiamenti nelle attività della vita quotidiana non solo della persona che ne viene colpita, ma dell’intero nucleo familiare.

Le cause della SLA sono ancora sconosciute e non esiste una terapia per guarire da questa malattia.

In Italia si stimano circa 6.000 persone malate. Ogni anno, nel nostro Paese, la malattia colpisce circa 1.500 persone in una fascia d’età che, prevalentemente, è compresa tra i 50 e 70 anni. La sopravvivenza media in assenza di supporti vitali, seppur estremamente variabile, oscilla tra i 2 e i 5 anni. 

AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto di riferimento per la tutela, la cura e l’assistenza delle persone con SLA. Riconosciuta nel 1999 dal Ministero della Sanità sostiene la ricerca scientifica, la formazione del personale sanitario e dei caregivers, l’informazione sulla malattia e l’assistenza alle persone con SLA ed alle loro famiglie. L’impegno quotidiano è far sì che le strutture competenti si occupino in modo adeguato e qualificato delle persone malate e delle loro famiglie. Per farlo, l’Associazione può contare sull’impegno di oltre 2.400 soci, su 64 sedi territoriali presenti in 19 regioni e sulla determinazione di circa 300 volontari.

Dona
un piccolo contributo

Scegli tu la cifra


Il 100% della tua donazione sosterrà i progetti della tua organizzazione preferita

al netto dei costi di gestione dei pagamenti (2.9% + 0.35 euro su ogni donazione)

Partecipa
a tutte
le estrazioni

Puoi vincere ogni mese

Aggiungiamo sempre nuove date

Hai vinto?
Scegli
il tuo premio

Scoprili tutti

Rispondiamo alle tue domande

Cos’è Wishraiser?

Wishraiser è un nuovo modo di donare: semplice, intuitivo e smart. Ti basta un piccolo contributo per sostenere un’organizzazione non profit e avere la possibilità di vincere un premio a scelta ogni mese. Se vinci, il premio lo scegli proprio tu.

Posso disdire la mia donazione in qualsiasi momento?

Certo, puoi farlo in qualsiasi momento. Parteciperai comunque all’estrazione del mese in corso.


© 2024 Wishraiser S.r.l. All rights reserved

Donatori

Home



Policy

Preferenze


Via Stefanardo da Vimercate, 28 - 20128 Milano (MI), Italy P.Iva: 11064630962